Skip to content

CHAOTICSOUL.US

Chaoticsoul.us

LPHANT P2P SCARICARE


    Contents
  1. Lphant 3.5: tutto il p2p in un solo client
  2. ZEUS News - Notizie dall'Olimpo informatico
  3. Il meglio del forum Peer to Peer
  4. scarica lphant 3.51 italiano gratis

Scarica l'ultima versione di Lphant: Un ottimo e potente client P2P per scaricare file. Lphant è un'applicazione per la condivisione di file basata su un database P2P. Questo strumento è compatibile con le reti di condivisione più grandi del mondo . Lphant è un client P2P che integra il meglio di eMule e Kademlia. Scarica Lphant gratis e inizia finalmente a scaricare senza limiti con questo BitTorrent. Lphant, download gratis. Lphant Mulo a rischio estinzione: un Elefante lo minaccia. Il miglior client P2P per scaricare file torrent velocemente. Italiano. Lphant: Download Delle Migliori Versioni in mano a compagnie antipirateria p2p come Discordia Ltd, che si è impadronita del sito di Lphant.

Nome: lphant p2p
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file:34.23 Megabytes

Ricevi via mail le novità di questo magazine. Rimani sempre aggiornato con il mondo del WEB e della tecnologia. Se vuoi cancellarti dalla newsletter clicca qui. Se desideri non ricevere piu' le newsletter di PC Self compila la casella di testo e conferma l'operazione con il pulsante. I test valutativi e interpretativi sui più importanti dispositivi presenti sul mercato Hi-Tech. I test e le prove comparative dei prodotti appartenenti al settore della tecnologia.

Un ottimo punto di partenza per tutti coloro ricercano consigli utili prima di procedere a un acquisto. I test e i giudizi della nostra redazione sulla facilità d'uso, le funzionalità e prestazioni dei migliori programmi commerciali o shareware presenti in rete.

Quello che comunque i ricercatori non hanno considerato, è che anche gli sviluppatori dietro BitTorrent e Vuze hanno lavorato molto, attuando diverse misure tecnologiche contro questi attacchi automatizzati.

Lphant 3.5: tutto il p2p in un solo client

Speriamo quindi che le associazioni anti-pirateria si accorgano di stare spendendo milioni inutilmente, soldi che invece potrebbero essere impiegati in nuovi tentativi di business che presuppongano una distribuzione legale dei contenuti. Roma - C'è il peer-to-peer che fa fluire miliardi di file ogni giorno sulla grande rete e c'è lo sharing su reti locali, magari ampie e performanti come quelle di certe università americane, che più in piccolo riproduce lo stesso fenomeno: tutto questo è da qualche giorno formalmente nel mirino di RIAA e MPAA , ossia le associazioni degli industriali americani della musica e del cinema.

Le due lobby, che da anni chiedono alle università di chiudere il rubinetto del P2P , hanno ottenuto il via libera ad una risoluzione congressuale firmata dall'influente senatore repubblicano Lamar Alexander che impone alle università "di adottare politiche e programmi di educazione nei propri istituti affinché si riduca e si elimini la violazione di diritto d'autore che prende piede sui propri sistemi informatici, di cui devono proporre un uso educativo".

In buona sostanza, la risoluzione rende più facile alle major pressare gli atenei affinché mettano in campo strumenti di controllo anche sulle proprie LAN , le reti locali alle quali gli studenti, in piena crociata antiP2P, hanno via via sempre più fatto ricorso per scambiarsi file, e tra questi anche file protetti da diritto d'autore. Due studenti che usano quel sistema sono stati già denunciati da alcuni studios hollywoodiani.

In queste settimane RIAA e MPAA hanno inviato decine di lettere di avviso ai dirigenti di una quarantina di università statunitensi sottolineando l'uso illegale che viene fatto delle LAN: tenendosi fuori dalla "grande internet", gli studenti riescono in questo modo a schivare le operazioni di monitoraggio da tempo attivate dalle major sui sistemi peer-to-peer più gettonati.

Nel rapporto si sostiene l'esistenza di un "collegamento diretto tra i cambiamenti nell'uso del file sharing e cambiamenti nelle vendite di dischi". Come già sostenuto da IFPI , il rapporto sostiene che chi scarica file musicali dalla rete tende a ridurre i propri acquisti di musica e che questo succede almeno nel 30 per cento dei casi.

Potrebbe piacerti: SCARICARE SAFERSURF

Dati che sono suffragati, secondo il Journal, da altri studi condotti sul comportamento degli studenti di alcune università americane, secondo cui "il download riduce le vendite" perché chi scarica, appunto, compra di meno, a volte molto di meno.

Di un certo interesse anche l'affermazione di un altro passo del rapporto, legato ad un ulteriore studio sull'argomento, secondo cui le denunce RIAA stanno ottenendo l'effetto sperato , che sarebbe quello di "sensibilizzare" gli americani a non utilizzare i sistemi di sharing con finalità illegali. Secondo lo studio, chi condivideva grandi quantità di file nel 90 per cento dei casi ha ridotto del 90 per cento le proprie attività, mentre i downloader meno "impegnati" le hanno ridotte per i due terzi.

Secondo questo studio gli utenti "hanno risposto nel modo voluto dalla RIAA". Il Journal conclude sui successi della crociata antipirateria sostenendo che tra il giugno del e il gennaio del il numero di file scambiati illegalmente in rete sarebbe sceso da milioni a milioni.

ZEUS News - Notizie dall'Olimpo informatico

Numeri importanti, che sembrano cozzare contro altre stime , che danno invece il P2P nel ai massimi storici di partecipazione globale. Nel caso di Lphant si sono impadroniti del sito ma non del software, anche se comunque hanno inserito in alcune versioni, banner vedi immagine sotto che pubblicizzano il download della versione fasulla, con la sola intenzione di eliminarlo nel seguente modo.

L'utente visita il sito ufficiale di Lphant, nelle mani di Discordia , e ignaro scarica un software che durante l'installazione cancella la versione precedente. Quali sono le migliori offerte? Cosa bisogna sapere prima di richiedere un prestito personale?

Il meglio del forum Peer to Peer

Cerchiamo di spiegare come stanno le cose Speciale Conti Correnti. Quali conti online scegliere?

Puri o multicanale? Abbiamo identificato le migliori condizioni offerte dalle principali banche Test velocita' ADSL.

Esegui gratuitamente i migliori test per monitorare la velocità della tua connessione ADSL. Guadagnare con Internet. Guadagnare in Internet? E' possibile.

Con un po' di pazienza e fortuna, si possono avere apprezzabili risultati.. App Store. Recensioni Hardware. Rispondi Annulla risposta Scrivi qui il tuo commento Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:. E-mail obbligatorio L'indirizzo non verrà pubblicato.

Nome obbligatorio. Sito web. Questo perche' le possibilita' di scelta dell'utente sono molto piu' ampie di qualsiasi altro programma del genere per accontentare gli smanettoni di cui parlavamo prima.

scarica lphant 3.51 italiano gratis

Non bisogna farsi intimorire perche' una volta presa confidenza tutto risulta semplice ed immediato, con la possibilita' di "esplorare" tutte le impostazioni con l'aiuto di questa guida e di quella ufficiale presente su emule-project.

Puo' collegarsi sia alla rete eDonkey, formata da client e server, sia alla rete Kademlia, creata con eMule stesso e priva di server. I server hanno lo scopo di caricare le liste file degli utenti connessi, in modo che altri possano effettuare ricerche e trovare l'elenco degli utenti da contattare per scaricare un determinato file.

I server non forniscono alcun file ed i download non vengono richiesti ai server, ma direttamente ad altri utenti. Il network eDonkey conta una presenza media di 3 milioni di utenti sempre collegati e quello Kademlia probabilmente simile, dato che la maggior parte degli utenti si collega ad entrambe le reti.

Ricordate che eMule e' stato pensato per utenti ADSL o comunque ad alta velocita', e che necessita' in media di un paio d'ore solo per iniziare a scaricare bisogna scalare la fila nelle code degli altri. Per trovare valido supporto on line si consiglia il Canale IRC Ufficiale di aiuto dove potete ricevere aiuto immediato, ponendo le vostre domande agli operatori presenti tutti volontari non retribuiti.