Skip to content

CHAOTICSOUL.US

Chaoticsoul.us

SCARICA CIRCUITO RLC


    Contents
  1. I circuiti e il trasformatore
  2. Elettronica pratica/Circuito RLC
  3. Circuiti oscillanti
  4. Circuito RLC - Wikipedia

In elettronica, un circuito RLC è un circuito elettronico contenente solo resistori, induttori e Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile. Oscillazioni libere e risonanza di un circuito RLC-serie. Con questa breve nota si vuole fornire allo studente un ausilio alla preparazione ed alla effettuazione. Il circuito avrà una sua frequenza di risonanza. (come il pendolo ha la ottiene un circuito RLC serie. • Sia L l' il condensatore si scarica sul generatore, e. Consideriamo il circuito di fig.1a costituito da un generatore di tensione alternata e da un resistore. L'espressione della corrente è: I = chaoticsoul.usωt ed ha. In queste condizioni la corrente varrà o o. Fase. Rs. iV. iI. 0 con. = = ed il circuito risulterà puramente ohmmico. By A.C. Neve – Circuito risonante RLC. 2.

Nome: circuito rlc
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file:16.88 MB

SCARICA CIRCUITO RLC

Elettronica pratica. I circuiti RLC possono venire caratterizzati sia nel dominio del tempo che in quello della frequenza. Quando l'interruttore viene chiuso si applica una tensione a gradino al circuito. Poniamo uguale a 0 il tempo in cui l'interruttore è stato chiuso, cosicché la tensione prima che l'interruttore sia chiuso è 0 volt e la tensione dopo la sua chiusura è di V volt. La tensione naturale dipende dai valori. Per analizzare il circuito prima calcoliamo la funzione di trasferimento H s nel dominio del campo complesso.

Per il circuito RLC della figura 1 si ha:.

I circuiti e il trasformatore

La frequenza del circuito LC è la frequenza di risonanza del circuito RLC, quindi questo circuito è oscillante. Ricordiamo che l'energia, nel circuito LC, oscilla continuamente tra l'induttanza e il condensatore. Il trasformatore è un dispositivo capace di trasformare una differenza di potenziale in una maggiore o minore: è formato da due bobine di rame collegate tra loro da cavi elettrici; la differenza di potenziale in entrata, la prima bobina, è chiamata circuito primario , il quale genera, nel circuito secondario ovvero la differenza di potenziale in uscita, la seconda bobina una corrente indotta.

La corrente indotta La legge di Faraday-Neumann L'induzione elettromagnetica: fenomeni L'alternatore I circuiti e il trasformatore Le quattro equazioni di Maxwell Le onde elettromagnetiche e la luce.

I circuiti e il trasformatore. Questo capitolo è dedicato ai vari tipi di circuiti a corrente alternata. Circuito ohmico [ modifica modifica wikitesto ] In questo tipo di circuito è presente solo un generatore di corrente alternata e una o più resistenza in serie.

Elettronica pratica/Circuito RLC

Precedente Successivo. Scarica come PDF. Scarica come Plain text. Ora studiamo cosa accade quando, anziché lasciare libero il circuito di oscillare, lo forziamo ad oscillare dall'esterno partendo dalla condizione di equilibrio, e collegando il circuito ad un generatore di corrente sinusoidale ad una frequenza f.

Ricordiamo che le due proprietà del sistema che determinano il comportamento oscillatorio sono in realtà in competizione tra loro per "aggiudicarsi" l'energia.

Poiché l'energia disponibile ad ogni istante è finita, quando l'energia è massima in una forma deve essere minima nell'altra. Questo spiega qualitativamente perché l'energia debba venir fornita dall'esterno in modo "mirato", e cioè al momento giusto. È facile comprendere come rinforzare o ostacolare l'oscillazione se consideriamo un particolare generatore periodico che, anziché fornire energia come una sinusoide, fornisce impulsi ad intervalli regolari.

Eccone l'esempio.

Fisica, onde Musica. Categoria : Onde.

Sezioni speciali Domande e risposte Esperimenti guidati Glossario. Cerca in questo sito in tutta la rete. Informazioni Chi siamo Contatti Copyrights.

Circuiti oscillanti

Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 14 nov alle Immaginiamo di spostare la massa in una certa posizione fuori dall'equilibrio, e studiamo l'andamento nel tempo moto della velocità della massa non soggetta ad alcuna forza esterna. Immaginiamo di accumulare una carica ad un terminale del condensatore, e, sostituito il generatore della figura con un cortocircuito, studiamo l'andamento nel tempo della corrente che attraversa il circuito libero.

Quando si sposta la massa dalla posizione di equilibrio una forza di richiamo tende a riportarla verso l'equilibrio: questo mette in movimento la massa.

Quando si accumula carica ad un terminale del condensatore una differenza di potenziale tende a ridistribuire la carica nel circuito: questo produce una corrente. Tanto maggiore è lo spostamento dall'equilibrio, tanto maggiore è la forza di richiamo proprietà della forza elastica della molla.

Circuito RLC - Wikipedia

Tanto maggiore è la carica accumulata sul condensatore C, tanto maggiore è la differenza di potenziale ai capi del circuito proprietà del condensatore. Le cariche del circuito, soggette ad una differenza di potenziale, accelerano verso la condizione di equilibrio. Raggiunto il punto di equilibrio la massa, che ha acquisito una certa velocità, continua a muoversi per inerzia oltrepassandolo.

Raggiunto il punto di equilibrio la corrente continua a fluire nel circuito per inerzia, e la carica inizia ad accumularsi sull'altro terminale del condensatore. Dopo qualche tempo la forza di richiamo bilancia di nuovo lo spostamento.

Essa ha intensità pari alla forza nell'istante iniziale, ma agisce in direzione opposta. Dopo qualche tempo la differenza di potenziale bilancia la carica accumulata. Essa ha modulo pari alla differenza di potenziale nell'istante iniziale, ma è di segno opposto.