Skip to content

CHAOTICSOUL.US

Chaoticsoul.us

SCARICA RICARICA CARBOIDRATI


    Nei 3 giorni di scarica occorre ridurre progressivamente i carboidrati, Ma quanti carboidrati occorre mangiare per una ricarica ottimale?. Nei giorni di scarica ci saranno pochi carboidrati nell'alimentazione, mentre nei giorni di carica ci sarà un'apporto più elevato. I giorni. Come noterete la dieta di scarica si distanzia poco da quella sopra delle prime 4 settimane ma occhio che se la dieta e' stata variata poco in parallelo ho. cool2: A PARTIRE DA 9 GIORNI PRIMA DELLA COMPETIZIONE SI ALLENANO TRE GRUPPI MUSCOLARI AL GIORNO E SI EFFETTUANO. utilizzare la scarica di carboidrati per ricaricare il corpo di glicogeno ed energia.

    Nome: ricarica carboidrati
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file:14.68 Megabytes

    Discutevamo sui alcuni luoghi comuni che periodicamente saltano e risaltano fuori nel mondo del body building e fitness. Si parlava di alcune pratiche che vengono adottate alla cieca perché gli argomenti su cui si fondano non sono affatto capiti. E quindi quello che risulta è che viene trasmessa la brutta copia, della brutta copia di una cattiva informazione. Nel dettaglio parlavamo di un mio articoletto di un paio di anni fa. In cui trattavo un argomento ancora oggi semisconosciuto e male interpretato.

    Siete irritabili, stanchi, doloranti. Se proprio non ci riuscite, effettuate un allenamento normale oppure stop già da oggi.

    Limitatevi a provare e riprovare le pose. Inoltre gli arti inferiori tendono a trattenere i liquidi. E' un consiglio che farei provare soprattutto a modelli fitness. Per le altre categorie non ho notato significative differenze.

    Migliorare l'estetica maschile. Migliorare l'estetica femminile. Vediamo ora come agire in termini di alimentazione.

    Abbiamo detto che la definizione deve partire circa settimane prima. In questa ultima settimana effettueremo tre giorni di scarica di carboidrati seguiti da due giorni e mezzo di ricarica.

    Anche in questo caso i giorni saranno adattati a seconda delle caratteristiche individuali. Ecco perché ripeto: provate diverse settimane prima del book, imparate a conoscere come reagisce il Vs. In condizioni normali, la concentrazione di glicogeno varia tra i 1,5 e 2 grammi ogni etto di tessuto muscolare.

    Carbo-load

    Dopo una dieta ipoglucidica, la concentrazione scende a 0,6g Cfr. Bergstrom - Facendo seguire una dieta iperglucidica per giorni, il livello sale a 3,5 grammi. Come vedremo quando parleremo del sodio e del potassio, questi chili saranno tutti intracellulari, dando un aspetto più pieno e tondo nei punti che vogliamo valorizzare.

    Cosa voglio dire?

    Un fotomodello che voglia un petto esplosivo, effettuerà allenamenti di isolamento ad alto volume per il petto nei tre giorni di scarica. Più è alta la potenza lipidica del soggetto, maggiore sarà la percentuale di grassi utilizzata ad una determinata intensità e minore sarà quella di glicogeno: di conseguenza, il glicogeno si esaurità più tardi, e il soggetto potrà, per esempio, completare una maratona tranquillamente. Se osservate i top maratoneti specialmente i keniani , nessuno si alimenta in gara.

    Blog di formazione per personal trainer e appassionati di Bodybuilding

    Soggetti molto allenati o con rilevante massa muscolare possono accumulare anche più glicogeno. Il carico di glicogeno non ha solo vantaggi: comporta infatti lo svantaggio consistente nel fatto che ogni grammo di glicogeno lega a sé circa 2,7g di acqua.

    Ne consegue che, dopo un surplus calorico, più il peso è aumentato più è probabile che il surplus sia stato trasformato in glicogeno; meno il peso è aumentato, più è probabile che sia stato trasformato in grasso.

    Se il peso è aumentato solo di g, è stato convertito tutto in grasso!!

    Tornano i conti? Quindi, occorre allenarsi e alimentarsi prevalentemente con grassi e proteine, e tenere molto bassi i carboidrati. La prevalenza va data comunque ai grassi , in quanto le proteine in eccesso, in caso di deficit di carbo, vengono utilizzate a scopo energetico come se fossero carbo.

    Anche le kcal vanno abbassate : in particolare occorre produrre un deficit calorico pari al surplus che poi si andrà a creare con la ricarica. Non ha senso introdurre quantità di carboidrati, perché saranno disponibili come energia solo 48 ore dopo, e andranno solo ad imballare il fisico.

    Scarica e ricarica di carboidrati

    Il giorno intermedio di normocalorica serve a scaricare i liquidi della digestione e allo svuotamento gastrointestinale. Inoltre, la conversione del glicogeno richiede comunque tempo: il giorno intermedio sabato garantisce i tempi della conversione.

    Io, personalmente, in ricarica utilizzo prevalentemente riso, pasta, cereali, gallette di riso. Se faccio la pasta o il riso, siccome i grassi devono stare a zero, condisco con pochissimo olio max 10g, ma a volte anche niente e concentrato di pomodoro o sugo di pesce fatto da me senza aggiunta di olio.