Skip to content

CHAOTICSOUL.US

Chaoticsoul.us

SCARICARE MAV REGIONE CALABRIA


    Contents
  1. Home - Regione Calabria - Settore Agricoltura
  2. Notizia / Avviso
  3. MAV REGIONE CALABRIA SCARICARE
  4. News Fidc 2014 - tuttociccio

In questa pagina è possibile richiedere la produzione del Modulo di Pagamento ( MAV) in funzione delle proprie necessità. E' disponibile in questa sezione una. in Calabria è regolamentata dalla Legge Regionale 26 novembre , n. fini della richiesta della tessera e della stampa del modulo di versamento (MAV). In questa pagina è possibile richiedere la produzione del Modulo di Pagamento ( MAV) per il versamento della tassa annuale relativa alla Concessione. e dalla Legge Regionale 17 maggio , n. fotocopia della ricevuta di versamento (a mezzo MAV) della tassa di concessione regionale di cui all' articolo. della fauna delle acque interne della Calabria sono affidate all'ente Regionale. della licenza di pesca e della stampa del modulo di versamento (MAV).

Nome: mav regione calabria
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file:30.34 MB

SCARICARE MAV REGIONE CALABRIA

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Calabria, riunitosi ieri 15 settembre, si è espresso sul ricorso presentato dal WWF rigettandolo. In attesa di analizzare nei particolari le motivazioni, Federcaccia Calabria esprime la sua soddisfazione per la decisione presa dai Giudici e ringrazia quanti si sono prodigati per questo risultato. Stagione venatoria - di caccia al cinghiale: proroga termini presentazione documenti a corredo della domanda per l'assegnazione dell'area di caccia al 10 settembre Giorno 4 aprile , ore 16,00 in Castrovillari, presso la sala Aurora di Palazzo Gallo di corso Garibaldi n.

Si ricorda che entro il 28 febbraio deve essere restituito al comune o Ente regione il tesserino venatorio.

Amministrazione Trasparente.

Home - Regione Calabria - Settore Agricoltura

Bandi di gara. Calcolo IMU. Elenco siti tematici. Servizi di egovernment attivi. Servizi di egovernment di futura attivazione. In evidenza. Notizie dal Comune.

Vedi Tutto. La domanda dovrà essere compilata sugli appositi modelli disponibili presso l'Ufficio Elettorale entro il 31 ottobre Musica, artisti di strada, mostre, degustazioni e giochi per bambini. Collegamenti utili. Iva: Telefono: Fax: E-mail: protocollo comune.

E-mail: asmenetcst asmecal. Ufficio Relazioni con il Pubblico. Uffici e orari. Numeri utili. Trasparenza Amministrazione Trasparente.

Seguici su Newsletter. Privacy Note legali Dati monitoraggio Come fare per Credits. Ma non il solo.

Dopo quelli già riportati del Trofeo S. Uberto, corso nella giornata di domenica di cui abbiamo già scritto, i concorrenti italiani hanno infatti aggiunto altri successi e medaglie pesanti al palmares di questa edizione.

Ma diamo merito al merito e diciamo subito che ad aggiudicarsi il titolo di Campione del Mondo Individuale categoria Inglesi è stato il francese Patrick Teuliers con il pointer Etoile Du Gouyre. Terzo posto per la ceca Dvorakova Vladimira, con il setter Bella Aragaj. Negli Inglesi i nostri concorrenti erano Stefano Pianigiani; Marco Mori; Paolo Pardini e Carlo Ghinassi, mentre per le razze Continentali eravamo rappresentati da Mauro Pezzulli; Roberto Scarpecci, che ha corso con due cani piazzandosi primo e secondo di batteria, e Luciano Cecchetto.

Negli Inglesi alle spalle della squadra italiana si sono piazzate San Marino a pari merito con la Repubblica Ceca mentre nei Continentali titolo di vicecampione del mondo per la squadra svedese e terzo posto nuovamente per la Repubblica Ceca. Un ringraziamento infine alla ditta Kalibro per le divise della nazionale italiana e adesso appuntamento al in Serbia per i prossimi Mondiali.

Mentre conduttori e cani della caccia pratica sono impegnati nelle batterie che sanciranno i campioni del mondo della specialità, si è già concluso il Trofeo S. Uberto, corso ieri in una unica giornata portando non poche soddisfazioni alla squadra italiana. Meritatissimo argento con un po' di amaro in bocca ma accettato con grande sportività, per Fabrizio Muccioli, autore di un bellissimo turno durante il quale purtroppo non ha incontrato.

Veramente un peccato considerato anche che sullo stesso terreno nel turno della mattina aveva realizzato una splendida coppiola che lo aveva giustamente posto al vertice della sua batteria.

Al terzo posto si è piazzato il norvegese Robert Brenden. Prova sfortunata invece per l'altro italiano degli assoluti, Mariliano Mazzoleni. Per le squadre la classifica vede come prima classificata la Spagna, seguita da Norvegia e Repubblica Ceca. E veniamo al S. Uberto Donne.

Meritatamente conquistato con un turno di rilievo, è stata l'unica su due batterie ad abbattere, si aggiudica il titolo di campionessa del mondo Mirella Cecconi, risultato che assieme a quello dell'altra nostra rappresentante, Elisa Mambelli ha portato all'Italia anche il titolo di campione del mondo a squadre.

Notizia / Avviso

Nella classifica a squadre dietro l'Italia si sono classificate Spagna e Germania. Infine, nella S. Uberto Spaniel si conferma la coppia dello scorso anno, con questa volta Alessandro Brizzi campione del mondo e Marco Carretti Vicecampione.

Un primo e secondo posto che assegna all'Italia anche l'oro a squadre.

MAV REGIONE CALABRIA SCARICARE

Terza classificata individuale Catharina Hundberg, svedese, mentre la classifica a squadre vede al secondo posto la Svezia e al terzo la Francia. Grande partecipazione di pubblico e di amici a quattro zampe alla prima edizione dell'Esposizione canina amatoriale che si è svolta a Rizziconi, organizzata dal circolo cacciatori "Giuseppe Anile" con la collaborazione della Federcaccia provinciale, presente costantemente con il suo vicepresidente Tancredi Labate.

Un evento che ha travalicato i confini della competizione sportiva, andando a toccare i sentimenti più sinceri di quanti amano con profondo affetto gli amici a quattro zampe. La manifestazione di Rizziconi, che si è rivelata di grande impatto sociale, a partire da questa prima edizione punta il faro sull'amore per gli animali, che passa, appunto, attraverso l'osservazione dei quattro zampe e il rispetto che si ha verso questo fedele amico dell'uomo.

E' stata una magnifica giornata, vissuta in un clima di grande festosità e che ha richiamato a Rizziconi tanti esemplari di cani di straordinaria bellezza e rarità. E sono stati proprio loro, i fedeli amici dell'uomo, i veri protagonisti dell'indimenticabile giornata, attirando la curiosità di molti, soprattutto, dei più piccoli ammiratori.

Hanno sfilato in di fronte a una giuria qualificata che ha valutato senza non poche difficoltà la loro esibizione. Come fossero su un set cinematografico hanno assunto pose da star, si sono mostrati ubbidienti, eccellendo per classe, simpatia e tenacia.

Tutti i partecipanti hanno ricevuto una medaglia e dei gadget. La giuria era composta da valenti professionisti che svolgono la loro attività di veterinario, quali: Gregorio Pugliese, Antonino Longo e Debora Gattuso. La manifestazione è stata resa ancora più spettacolare grazie all'organizzazione di altri due grandi appuntamenti.

Il primo ha riguardato l'esibizione di due pastori tedeschi che compongono il Gruppo cinofilo della Guardia di Finanza, impegnati nella ricerca in superficie di stupefacenti, condotti dall'appuntato scelto Saverio Pitasi e dal finanziere scelto Gaspare Molinaro.

Grande dimostrazione di ubbidienza è stata invece fornita dal Gruppo di pastori tedeschi che vengono addestrati in Calabria e che partecipano con successo ai vari campionati nazionali. L'altro appuntamento che ha destato grande interesse è riferito alle gare di tiro con la pistola e carabina ad aria compressa.

Tanti i partecipanti che si sono esibiti con grande professionalità sotto la supervisione dell'occhio vigile e attento del direttore di tiro Pino Fortugno, affiliato alla Fidasc. Questi gli ordini di qualifica maturati alla fine delle gare con il tiro con la pistola. Dagli 8 ai 12 anni al primo posto è arrivata Maria Chiara Luppino, seguita da Giovanni Valentino piazzatosi al secondo gradino e al terzo Giuseppe Tranquilla.

Dai 13 ai 17 anni la prima classificata è risultata Valeria Nicoletta, la seconda Pasquale Forestieri e terzo Pierluigi Forestieri. Dai 18 anni in su la graduatoria finale ha visto piazzarsi Francesco Mavrici sul gradino più alto, in quello sotto Francesco Nicoletta e terzo Domenico Crescente. Nel tiro con la carabina, questi gli ordini di qualifica. Primo posto per Giovanni Valentino, secondo per Rosario Valentino e terzo per Bernardette Valentino nella categoria dagli 8 ai 12 anni.

Pierluigi Forestieri ha fatto suo il giro al quale hanno partecipato i tiratori aventi l'età compresa tra i 13 e i 17 anni, dietro è arrivato Antonino Polimeni, mentre Pasquale Forestieri ha chiuso la graduatoria. Nell'ultima gara alla quale hanno partecipato gli aventi età superiore ai 18 anni si sono classificati Francesco Mavrici al primo posto, Francesco Mazzaferro al secondo e Francesco Agostino al terzo.

In Calabria, poi, è stata alquanto fallimentare per la mancanza di selvaggina a causa, soprattutto, delle condizioni climatiche poco favorevoli. La concessione di esercitare la caccia nelle Aziende faunistiche pagando un balzello di accesso alquanto oneroso, ha prodotto a moltissimi ignari cacciatori enormi danni di natura amministrativa e penale in quanto, i titolari delle aziende stesse, li hanno posti a cacciare in zone vietate causandone il sequestro delle armi, munizioni e selvaggina con un contenzioso penale dai risvolti imprevedibili.

La continua evoluzione e modifica, per risolvere tutte le incongruenze che si sono presentate durante le operazioni di accredito sono ancora in itinere. Chiediamo a viva voce il piano di gestione previsto dal decreto istitutivo e la delimitazione di questa enorme area frequentata da moltissimi amanti di Diana. La repressione che è stata perpetrata a senso unico nei confronti dei soli ignari cacciatori omettendo tutti gli altri divieti previsti dalle normative ove applicabili, non ci sta bene.

Consolato Crea non è stato solo un grande cacciatore, ma ha saputo fare da padre, nonno, zio, amico e mentore di qualsiasi persona volesse la sua attenzione. In merito allo sconcertante silenzio dell'Assessorato Ambiente della Regione Calabria, che nega il diritto all'informazione ai cacciatori calabresi sulle ZPS, la Federcaccia Regionale Calabria, si spera seguita in questa determinazione anche dalle altre Associazioni Venatorie regionali, intende aprire un contenzioso sul tema.

In allegato documenti di approfondimento. Molè Catanzaro servizio9. Una altalena di decreti emessi, appellati, riproposti e di nuovo annullati e poi , nel silenzio informativo riproposti. Ed ancora: la Regione ha mai provveduto ad assolvere alla pubblicizzazione delle cartografie relative alle aree interessate? Solo per debita informazione, infine, sul sito "federcacciacalabria" "normative" sono riportate le cartografie realizzate in proprio da questa Federazione.

Distinti saluti. I due Presidenti, oltre al saluto di benvenuto e i ringraziamenti ai partecipanti alla riunione e al Sindaco di Castrolibero dott. Notevole il numero di partecipanti alla gara, ben il numero delle iscrizioni, suddivisi nelle categorie Senior, Lady, Junior e Cacciatori, che hanno voluto cimentarsi, alcuni per la prima volta, con questa disciplina sportiva.

Gravi sanzioni penali saranno applicate a chi non rispetta le leggi in materia. Demetrio Giordano, nella qualità di Presidente, ha ringraziato tutti i numerosi partecipanti e soprattutto quanti si sono prodigati per l'apertura del nuovo circolo, che per volontà della maggioranza degli iscritti, è stato intitolato al patrono del paese, appunto San Demetrio. Ha promesso la sua presenza per ulteriori incontri, che saranno sempre utili a chiarire tutti i rapporti intercorrenti tra il mondo venatorio, agricolo ed ambientalista.

Con espresso riferimento alla Ordinanza in oggetto, si informano le SS. Si invitano tutti i cacciatori ad osservare quanto prescrive il calendario venatorio in materia di esercizio venatorio nelle aree di protezione speciale. Stefano- Laganadi- S. Alessio- Calanna.

Gravi sanzioni penali saranno applicate a chi esercita la caccia in preapertura- 7 e 14 settembre. Piani di Gestione Siti Natura La direttiva "Habitat" stabilisce che, per i siti "Natura " , gli Stati Membri e, quindi, per il principio di sussidiarietà le Regioni, stabiliscano le misure di conservazione necessarie che implicano all'occorrenza l'adozione di appropriati piani di gestione, specifici o integrati ad altri piani di sviluppo, conformi alle esigenze ecologiche dei tipi di habitat naturali e delle specie presenti nei siti.

Gli strumenti di pianificazione prodotti dalle Amministrazioni provinciali sono stati approvati ed adottati con Deliberazione della Giunta Regionale, n. Tale provvedimento, tra l'altro, designa le Amministrazioni provinciali quali Enti di gestione dei siti Natura compresi nel territorio provinciale di appartenenza e non inclusi all'interno delle aree protette di cui alla citata L. Gravi le sanzioni previste che sono di carattere penale è saranno applicate a chi contravviene alle citate disposizioni.

Per il pagamento del citato MAV, lo stesso potrà avvenire: 1. Si informa inoltre che il già avvenuto pagamento della stessa tassa regionale attraverso il conto corrente postale rimasto attivo fino ai giorni scorsi e non ancora scaduto, è da considerarsi valido a tutti gli effetti.

Le predette segnalazioni dovranno, preferibilmente, essere inoltrate per fax o per posta elettronica alle Sezioni Provinciali FIdC o alle Sezioni Comunali di appartenenza. Federcaccia Calabria Tel.

News Fidc 2014 - tuttociccio

Si è svolta nei giorni scorsi l'inaugurazione ufficiale del nuovo circolo Comunale della Federcaccia di Cancello, fraz. Angelo Vescio, nella qualità di Presidente, ha fatto gli onori di casa, ringraziando le autorità presenti, tutti i numerosi partecipanti e soprattutto coloro che si sono prodigati per l'apertura del nuovo circolo che, interpretando la volontà della maggioranza degli iscritti, è stato intitolato alla memoria di "Aniceto Ricitano", cacciatore gentiluomo e benvoluto non solo nel mondo venatorio.

Negli stessi locali è ubicato anche il circolo di pesca.

Numerosi gli interventi e i ricordi di caccia che alla fine della giornata, immancabilmente, ritrovava tutti, famiglie comprese, attorno ad una tavola imbandita di vettovaglie a raccontarsi le avventure trascorse. A questo punto tutti i presenti hanno concluso la serata degustando la cucina ed i prodotti tipici della zona e tanti dolci a tema.

Ulteriori dettagli disponibili sul sito www. Concessione Governativa Licenza Porto Fucile uso caccia. Come da modello prestampato per concessioni governative codice